Protezione Solare

protezione solare

6 luoghi comuni da sfatare sulla protezione solare

protezione-solare

Spesso pensiamo di conoscere tutto ciò che c’è da sapere in fatto di protezione solare, la scelta del fattore di protezione più adatto e l’applicazione dei prodotti. Eppure continuiamo a commettere dei banali errori e a non proteggerci come invece dovremmo.

Cerchiamo allora di saperne di più sfatando alcuni tra i più diffusi luoghi comuni sulla protezione.

“La protezione solare va usata solo da chi ha la pelle chiara”

Tutti, indipendentemente dal tipo di carnagione, dovrebbero usare la protezione solare non soltanto per evitare fastidiose scottature o antiestetiche macchie, ma anche per prevenire un prematuro invecchiamento della pelle. E’ bene quindi usare uno schermo solare scegliendo quello più adatto alla propria pelle e al proprio incarnato: chiara o scura, più sensibile o meno.

“Se la protezione solare è resistente all’acqua non occorre applicarla più volte”

Il concetto “resistente all’acqua” non è del tutto appropriato per questo tipo di prodotti che invece vengono creati proprio per essere facilmente eliminati con l’acqua. E’ dunque opportuno, nella scelta del prodotto, verificare il tempo stimato in cui è garantito il livello di SPF con la sudorazione o se si viene a contatto con l’acqua.

“Gli schermi solari proteggono solo alcune parti del corpo”

In genere si tende a proteggere maggiormente il viso per evitare rughe e macchie solari. In realtà è importante applicare la protezione solare in tutte le parti del corpo esposte al sole e che col tempo potrebbero chiazzarsi, ad esempio le orecchie, le braccia o il collo. Consiglio: tenere sempre a portata di mano, in auto o in borsa, una piccola quantità di crema solare per rinnovarne l’applicazione di tanto in tanto!

“Non serve applicare una protezione solare se è già presente nel make up”

Ormai quasi tutti gli attuali prodotti di make up contengono un fattore di protezione solare, ma questo non è sufficiente a garantire una protezione adeguata, anche perché spesso tali prodotti vengono applicati in modo non uniforme, si pensi ad esempio al fard o al fondotinta. E’ quindi opportuno applicare anche uno schermo solare utilizzando ad esempio una crema giorno idratante con SPF 30 e protezione UVA/UVB.

“Si può usare senza problemi la protezione solare acquistata lo scorso anno”

La protezione solare andrebbe usata tutto l’anno e non soltanto nel periodo più caldo o peggio ancora solamente in spiaggia. Perciò, se usata tutti i giorni, non dovrebbe porsi il problema delle creme avanzate dall’estate o dalle estati precedenti. Tuttavia se è rimasta della crema solare dell’anno scorso è sempre opportuno controllare la data di scadenza in quanto le creme solari perdono efficacia con il tempo.

“Le creme solari per adulti sono meno protettive di quelle per bambini”

Gli schermi solari per adulti e quelli per bambini contengono gli stessi principi attivi e quindi offrono esattamente lo stesso livello di protezione. La differenza sta nel fatto che in genere le formulazioni per bambini e per pelli sensibili sono più delicate e non contengono, per esempio, profumi o parabeni aggiunti.

Prova la Crema Idratante Fattore di Protezione SFP30 di Herbalife

Herbalife SKIN crema idratante fattore spf30

Summary
Protezione Solare - 6 luoghi comuni da sfatare
Article Name
Protezione Solare - 6 luoghi comuni da sfatare
Description
Spesso pensiamo di conoscere tutto ciò che c’è da sapere in fatto di protezione solare, la scelta del fattore di protezione più adatto e l’applicazione dei prodotti. Eppure continuiamo a commettere dei banali errori e a non proteggerci come invece dovremmo.
Author